La Signorina Papillon

Il mondo di Rose Papillon appartiene a quel paesaggio onirico che spesso si esprime attraverso bizzarre figure.

Prove prima dello spettacolo

Il suo universo è sempre uguale a se stesso, è un luogo confortevole proprio perchè non cambia mai. È il posto dove ci si sente a proprio agio, dove non è importante scegliere, dove si può rimanere sempre uguali a se stessi.
Non c’è confronto, non c’è crescita.

Questo fino a quando non decide di partire verso la tanto sospirata Parigi.
Allora la curiosità di incontrare più ampie prospettive s’insinua, tanto da permetterle di affidarsi ad alcuni compagni d’avventura: la bella Marie Luise, l’intrepido Armand ed il romantico Millet. La sua decisione le permetterà di confrontarsi con queste simpatiche macchiette che, attraverso l’avvicendarsi degli eventi, descritti attraverso il pittoresco linguaggio dell’autore, alterneranno momenti comici e brillanti, supportati da alcuni spunti di riflessione.

La commedia grottesca, scritta da Sefano Benni, è interpretata dagli attori della Compagnia dei Teatri dell’Era, per la regia di Federica Zambelli e la direzione artistica di Gianluca Righetti.

 

Personaggi ed interpreti
Rose Papillon Stefania Malaguti
Armand Claudio Sgarbi
Marie Luise Beatrice Sangiorgi
Millet Angelo Delorenzo
Narratrice Erika Angiolini
Regia Federica Zambelli
Direzione artistica G. Luca Righetti
Scenografia Claudio Sgarbi
Voci e ombre Nicoletta Corradini e Anna Perna
Costumi Nicoletta Corradini
Fotografia Erica Mordelia, Alessandro Accorsi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.