Interni

Un momento dello spettacolo

Un conferenziere, mandato dalla moglie, tiene una lezione a scopo di beneficenza sui danni del tabacco. Si troverà a parlare, invece, del rapporto frustrante con la moglie, direttrice di un convitto.
La moglie, come si vedrà, è un personaggio avido e losco che, a scopo di lucro, sfrutta il marito in ogni genere di lavoro domestico e non, inoltre è complice di una organizzazione di riciclaggio che sottrae agli avventori del convitto il loro patrimonio onirico e economico.
La commedia è un fitto intreccio di incontri e sogni, realtà e immaginari che s’intessono in due stanze comunicanti gestite da una perversa direttrice.
Viola, Egidio e la signorina Venturi vivono queste stanze uniti-separati da una porta e dalla sua chiave…
La commedia finisce, il teatro si svuota ma sul palco rimane il suggeritore che all’insaputa del responsabile dorme in teatro. Questa è per lui una notte insonne in cui i fantasmi della sua mente prendono corpo. Il caso vuole che l’attore interpretante il conferenziere si assopisca nei camerini. Svegliandosi scopre che nel vuoto della sala non è solo: c’è il suo vecchio amico suggeritore.

La sceneggiatura è stata scritta dal gruppo tranne alcuni brani che sono ispirato ad A. Cechov.

 

Personaggi ed interpreti
Sig.na Venturi Raffaella Bulgarelli
Viola e Nikita Federica Zambelli
Direttrice Alessandra Zagni
Spirito 1 G. Luca Righetti
Spirito 2 e Vasilij Wolmer Finotelli
Ladro di sogni Roberto De Sarno
Egidio Armando Cassanelli
Cooregia G. Luca Righetti, Wolmer Finotelli, Federica Zambelli
Fotografia Gabriella Canevazzi
Direzione scena Francesca Borghi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.